Triste addio al “Bertolaso rosa”

Al posto del manifesto del non candidato appare la beffarda scritta “saldi”

Sconcerto e stupore nel mondo dell’arte. A sole poche ore dalla gioia seguita allo straordinario ritrovamento del “Bertolaso Rosa” – il maxi poster elettorale stampato per una campagna che il candidato mai affronterà – ecco arrivare un nuovo colpo di scena. A trent’anni dalla beffa dei falsi Modigliani ancora una volta l’euforia dei critici sembra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.