Treviso, il giudice si arma: “Lo Stato non c’è, prendo la pistola”

Treviso, il giudice si arma: “Lo Stato non c’è, prendo la pistola”

“D’ora in poisarò armato”. Il giudice trevigiano Angelo Mascolo – con una lettera pubblicata sui quotidiani veneti del gruppo Finegil – annuncia di volersi dotare di un’arma per esercitare il suo diritto alla difesa. Mascolo fa riferimento a un episodio accadutogli qualche sera fa: ha sorpassato una vettura che per tutta risposta ha cominciato a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.