Trent’anni posson bastare: il Toro ritrova la sua “casa”

Stadio Filadelfia - Chiuso dal 1994, demolito nel 1997, dopo una serie di progetti, fallimenti, promesse e speranze iniziate nel 1985, lo storico impianto sta per tornare a disposizione di città e tifosi
Trent’anni posson bastare:  il Toro ritrova la sua “casa”

Su quel terrazzino provvisorio di legno c’è sempre qualcuno, a tutte le ore. Ci si sta in tre, quattro al massimo. Il richiamo è irresistibile: caldi pomeriggi estivi, un cantiere da osservare. Un signore con l’aria da pensionato ci è addirittura salito in bici. Si ferma a lungo, scruta, ma non critica le maestranze al […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.