Tregua fra bombe e scudi umani

Non è finita l’agonia di Aleppo est: i civili sono ostaggi dei terroristi di al Nusra, la Russia risponde al fuoco dei miliziani con i raid e l’Iran punta i piedi sull’accordo
Tregua fra bombe e scudi umani

La fredda pioggia invernale infradicia l’esile accordo sulla tregua e sull’evacuazione di civili e ribelli da Aleppo est. I pullman messi a disposizione dal governo siriano, in attesa per ore dalle 5 di ieri mattina al valico meridionale di al-Ramusa, sono rientrati vuoti nei depositi della Aleppo occidentale, dove i festeggiamenti per la vittoria del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.