Tre arresti in India per le tangenti di Agusta Westland

Tre arresti in India per le tangenti di Agusta Westland

Per la vicenda delle presunte mazzette pagate da AgustaWestland per la fornitura di 12 elicotteri all’India ci sono stati tre arresti eccellenti: in manette sono finiti a New Delhi l’ex capo di Stato maggiore dell’Aeronautica Sashi Tyagi, suo cugino Sanjeev Tyagi (alias Julie Tyagi) e l’avvocato e uomo d’affari Gautam Khaitan. La polizia criminale indiana […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.