Trattato male, l’inutile (e triste) festa d’Europa

Renzi ha ignorato l’evento di Roma fino al referendum – al quale partecipano da venerdì 27 capi di Stato Ue – ora Gentiloni firmerà una dichiarazione di scarso valore
Trattato male, l’inutile (e triste) festa d’Europa

Più che una ricorrenza istituzionale la celebrazione per il 60° anniversario dalla firma dei Trattati di Roma, con i 27 Capi di stato dell’Unione, prevista sabato nella Capitale, nelle intenzioni di Matteo Renzi – che lanciò l’iniziativa un anno e mezzo fa e del premier Paolo Gentiloni – doveva essere una festa. E non solo: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.