Trapani, il Don quasi Nobel ora è indagato come le Ong

La security della nave di Save the Children sospettava del prete eritreo da anni riferimento dei migranti: “Ma le sue segnalazioni erano fondate”. Lui: “Ho aiutato chi è in pericolo”
Trapani, il Don quasi Nobel ora è indagato come le Ong

Candidato nel 2015 al premio Nobel per la pace, punto di riferimento per migliaia di migranti eritrei in transito nel Mediterraneo, Mussai Zerai è un prete che ha sempre denunciato le violenze dei trafficanti e non ha mai risparmiato la nostra politica: “Quando fai accordi bilaterali con la Libia, sapendo che i diritti fondamentali di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.