Tra pallottole, accuse di truffa e manette, può nascere il Rijeka

La squadra che giovedì affronterà i rossoneri in Europa League è uno degli esempi virtuosi in Croazia
Tra pallottole, accuse di truffa e manette, può nascere il Rijeka

Il Rijeka, avversario del Milan in Europa League, è uno dei tanti ponti tra la città di Fiume e l’Italia. Erede della Fiumana, squadra in cui sbocciò il talento di Ezio Loik, è proprietà dell’imprenditore italiano Gabriele Volpi, che ne ha rilevato il 70% delle quote nel 2012. Volpi, 74 anni, il cui patrimonio sembra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.