Torna a casa l’orologio di Elie Cohen, incredibile spia

Il Mossad ha annunciato di aver recuperato (comprato e portato in patria) l’orologio da polso di Elie Cohen, l’agente israeliano catturato e impiccato a Damasco nel 1965. Cohen – considerato una delle più grandi spie israeliane – che aveva assunto la copertura di uomo d’affari, riuscì a salire rapidamente nelle gerarchie siriane fino a diventare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.