Torino dice sì alle Olimpiadi ma no a Milano (che ringrazia)

Ok condizionato alla candidatura: il Coni, però, chiedeva sinergia con altre città
Torino dice sì alle Olimpiadi ma no a Milano (che ringrazia)

Gli atti ufficiali per le tante (troppe?) candidature dell’Italia alle Olimpiadi invernali del 2026 sono arrivate. Quasi scontato quello di Milano, molto meno per Torino, dove Chiara Appendino ci ha messo mesi per sedare la rivolta interna dei consiglieri anti-Giochi. Alla fine si sono convinti tutti (o quasi: due erano assenti) e anche il Movimento […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.