Teste di Confindustria: ciuffi, brillantina e messe in piega

Al rito dell’assemblea degli industriali, il renziano Guerini sfodera un look da parvenu di provincia, Malagò si annoia e De Benedetti a 80 anni usa ancora la gelatina. De Luca gongola per il concittadino Boccia, Delrio prega e Mattarella continua a rimanere in silenzio
Teste di Confindustria: ciuffi, brillantina e messe in piega

A Napoli c’è un’espressione stratosferica per indicare quelle chiome scolpite o schiacciate sul cranio grazie a brillantine varie. L’espressione è: alliccata di vacca. Ossia, leccata di mucca. E sembra proprio una lingua bovina quella che ha modellato il pelo ancora nero dell’ottantenne Carlo De Benedetti (foto 8). In splendida forma, l’Ingegnere ha uno slancio più […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.