mercoledì 22/03/2017

A Locri tutti (giustamente) a difesa di don Ciotti, chiamato “sbirro” dai graffitari della ‘ndrangheta. A Roma tutti contro i giudici “sbirri” che processano i politici

© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
La Cattiveria

La Cattiveria del 22/03/2017

Politica

Minzolini “l’interdetto” resta incollato alla poltrona

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×