Tap, guerriglia per il no al gasdotto

Puglia rovente - Ancora scontri tra manifestanti e polizia. Emiliano contro il governo
Tap, guerriglia per il no al gasdotto

“Siamo stati buttati a terra e calpestati. Una sconfitta per la democrazia”. Queste parole, pronunciate dal sindaco di Melendugno Marco Potì, danno l’idea di quanto tesa sia stata la giornata di ieri al cantiere della Tap, dove la polizia ha caricato i manifestanti che si oppongono al gasdotto. L’altro ieri, il Consiglio di Stato ha […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.