SuperTrump ha il timore di non avere il numero magico

SuperTrump ha il timore di non avere il numero magico

Per Donald Trump, la convention aperta rischia di diventare un’ossessione; e, se ci cade dentro, una trappola. Per questo, dopo essersi tolto di torno un avversario potenzialmente pericoloso come Marco Rubio, cerca di forzare i tempi e di indurre il partito a seguirlo. Davanti, c’è un mese di voti radi, specie per i repubblicani, e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.