Sull’orlo di una crisi di nervi tra Putin, Trump e al-Sisi

Estremismi, furori identitari... e poi i due “brutal”: Duterte e Erdogan Obama, addio al veleno. Mentre l’Europa si aggrappa ancora a frau Merkel
Sull’orlo di una crisi di nervi tra Putin, Trump e al-Sisi

Avvertenza: il 2016 della politica internazionale è stato un anno disperatamente sull’orlo dell’abisso, dove furori identitari, deliranti ambizioni e progetti ultrareazionari hanno trovato torbidi interpreti e deboli resistenze. Il trionfo Ignobel sancito dalla copertina di Time, dedicata all’uomo dell’anno: Donald Trump, il nuovo presidente Usa. E getta. Caro 2017, non ci sarà limite al peggio… […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.