Sud e Quarto Stato: Cecilia Mangini, la divina fotografa

A Roma, al Museo delle Arti e Tradizioni popolari, gli scatti della regista: dai Ritratti di Pasolini e Morante ai volti del Mezzogiorno, fino alle donne in trincea in Vietnam
Sud e Quarto Stato: Cecilia Mangini, la divina fotografa

Ci siamo tutti, e siamo tutt’intorno. Al centro, il suo sguardo, che diventa il nostro, quello dello spettatore investito dallo specchio dei mille volti fotografati da Cecilia Mangini. “Il Quarto Stato” della regista e fotografa italiana esposto all’inizio della sua mostra “Visioni e Passioni. Fotografie 1952-1965” al Museo delle Arti e Tradizioni popolari dell’Eur è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.