Stupri, database con 440 mila schedati. Le attiviste: “Misura che servirà a poco”

Il governo lancia anche un portale per le denunce
Stupri, database con 440 mila schedati. Le attiviste: “Misura che servirà a poco”

Solo a Delhi nel 2014 si sono contati 1.700 stupri. Quelli nelle aree rurali sono indefiniti nella loro dimensione tragica. Così il ministero dell’Interno ha elaborato un registro nazionale dei condannati per violenza sessuale: si chiama NDSO: National Database Sexual Offenders. Una buona idea? Mica tanto per l’attivista Kavita Krishnam, segretaria della All India Progressive […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.