“Studio e sacrificio, obiettivo? L’Oscar”

Giacomo Ferrara - Nastro d’argento, candidato al Fabrique du Cinema, “Spadino” vola sui tetti di Roma
“Studio e sacrificio, obiettivo? L’Oscar”

Già vincitore di un Natro d’argento come attore rivelazione per Il permessocandidato al Fabrique du Cinema (vinto in questa edizione internazionale da Simone Liberati) come attore emergente, Giacomo Ferrara, per tutti “Spadino” di “Suburra”, origini abruzzesi, all’Oscar ci sta “lavorando”. “Quando avevo otto anni ho deciso di fare l’attore, di venire a Roma a studiare, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.