Sting: dopo madrigali e sinfonie, bentornato rock

Sting: dopo madrigali e sinfonie, bentornato rock

Sting è tornato all’assetto rock, per intenderci quello del quartetto base con Dominic Miller alle chitarre, Vinnie Colaiuta alla batteria e Martin Kierszenbaum alle tastiere che ha preso il posto dei fidi Kenny Kirkland (ahinoi passato a miglior vita) e David Sancious (compagno di mille assoli memorabili). E forse proprio il nuovo innesto spiega il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.