Steve, il “killer del giorno di Pasqua”: spari, video e fake news su Facebook

Morte e fama social - Da assassino anonimo a star del web
Steve, il “killer del giorno di Pasqua”: spari, video e fake news su Facebook

Perché essere un assassino anonimo in un Paese dove ogni anno si contano migliaia di omicidi, se si può diventare una celebrità grazie ai social? Steve Stephens, 37 anni, negli Stati Uniti è braccato come un novello Dillinger, e di lui hanno parlato i telegiornali e i siti web d’informazione di tutto il mondo. Ha […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.