Stato civile, i diritti gay in tv non piacciono a Lupi e Adinolfi

IRe Magi portano oro, incenso e mirra; Daria Bignardi ha portato nel pre-serale di Rai3 Stato civile, docureality sulle prime unioni omosessuali, ma non tutti hanno accolto con favore il dono natalizio. Mario Adinolfi denuncia “l’indottrinamento gender” subentrato a scapito della soap-opera Un posto al sole, che ad Adinolfi sta particolarmente a cuore (il posto, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.