Spese pazze Cisl: acquisti per 1.300 euro in una boutique

Spese pazze Cisl: acquisti per 1.300 euro in una boutique

C’è anche una spesa da 1.300 euro presso una nota boutique di via Chiaia tra le accuse di appropriazione indebita notificate a Lina Lucci (in foto), segretario della Cisl Campania fino all’ottobre 2016, raggiunta da un avviso di conclusa indagine insieme a Salvatore Denza, funzionario amministrativo Cisl. L’indagine del pm di Napoli Giuseppe Cimmarotta è […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.