Spending review, la fine di un mito

Da alcuni giorni sul Corriere della Sera si consuma un duello che avrà conseguenze: Roberto Perotti contro Yoram Gutgeld, l’ex commissario alla spending review e il commissario attuale, uno che denuncia come la politica dei tagli agli sprechi sia stata soltanto di annunci, l’altro che rivendica risultati e ne promette altri. Entrambi sono stati scelti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.