Sospetta fuga di notizie: “Con la Finanza ci dà una mano lui”

Agli atti le “conoscenze” del parlamentare “nei Servizi e nella Gdf” Il giudice: “Millanterie”. Ma gli inquisiti sapevano delle indagini
Sospetta fuga di notizie: “Con la Finanza ci dà una mano lui”

Il 10 marzo 2015 i due indagati Sergio Orsini e Albino Della Camera vengono intercettati in una conversazione piuttosto inquietante. “Chiaro – dice Orsini – se che tu mi dici ‘se sei preoccupato?’ … io faccio a te la domanda … c’è da essere preoccupati? … credo immensamente sì…”. Risponde Della Camera: “… tu hai […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.