Sorpresa, Orlando è tornato renziano. Ma ora Pisapia respinge la sua corte

La corte - Il ministro: “Lascia D’Alema”. La replica: “Nessun listone col Pd”
Sorpresa, Orlando è tornato renziano. Ma ora Pisapia respinge la sua corte

L’Orlando furioso delle primarie del Pd non c’è più. Le elezioni si avvicinano, il ministro della Giustizia cambia linea: si accontenta di fare il capo corrente. Ha rinunciato ai toni catastrofici della sfida a Renzi e (ri)scoperto che il segretario del suo partito – ex capo del suo governo – non è così male: “Dobbiamo […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.