“Sono un soldato del set. Posso lavorare con tutti, anche coi sadici”

L’ex ragazzina romana dalle gote rosse, diventata attrice per caso, si sente guerriera: “Ho imparato a schivare e accettare le critiche”
“Sono un soldato del set. Posso lavorare con tutti, anche coi sadici”

Fai fatica a ravvisare in Fortunata la ragazzina con le gote rosse de La stanza del figlio. Sono passati tre lustri dall’esordio di Jasmine Trinca, eppure, la sensazione è che il tempo non dica tutto. Il cinema cambia? L’attrice testaccina sposta i capelli biondi avuti in eredità dalla guerriera di Tor Pignattara, il suo secondo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.