» Commenti
venerdì 14/04/2017

Solo la famiglia può decidere su vita e morte

Chi può decidere se una vita vale la pena di essere vissuta? “So che adesso è dura, ma se mi volete bene davvero, sperate anche voi che io smetta di soffrire così”, ha detto mercoledì Davide, 53 anni, malato di sclerosi multipla, che ha deciso di andare in Svizzera in cerca della dolce morte, quel […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Commenti

Orlando, lo sfidante saggio ma inutile

Commenti

Emiliano e il flop in Lombardia per colpa di Penati

Commenti

Mail Box

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×