Soldi all’amico del mafioso: accuse a Unicredit e Intesa

L’indagine - Agli atti della Procura anche le censure dell’Agenzia delle Entrate all’istituto torinese: “Danni al sistema bancario”
Soldi all’amico del mafioso: accuse a Unicredit e Intesa

L’inchiesta della Procura di Firenze sull’imprenditore Andrea Bulgarella è anche un atto d’accusa contro due colossi del sistema bancario: Unicredit e Intesa Sanpaolo. E non soltanto perché il vicepresidente di Unicredit, Fabrizio Palenzona, è indagato con Bulgarella per associazione a delinquere finalizzata alla truffa, all’appropriazione indebita e all’autoriciclaggio. Ad aggravare il quadro è la relazione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.