Siria, dove la paranza è dei giovani jihadisti

Vengono quasi tutti da Occidente, spesso ventenni con precedenti per spaccio e piccoli furti: si avvicinano all’Islam in cerca di redenzione. E muoiono - Tramonto sul Califfato - Molti sembrano essere delusi di fronte agli uomini dell’Isis. Come i ragazzi raccontati da Roberto Saviano quando, infine, incontrano i Casalesi
Siria, dove la paranza è dei giovani jihadisti

Dopo la caduta di Aleppo, chi ancora non si è arreso si è rifugiato a Idlib. Sessanta chilometri più a sud. Idlib è essenzialmente sotto il controllo di due milizie: l’Ahrar al-Sham e Tahrir al-Sham, che poi non è altro che l’ultimo nome del Fronte al-Nusra. Di al-Qaeda. “Tutti si aspettano che sia il suo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.