Siracusa, l’avvenire del mondo si giocherà con i grandi classici

Dal 6 maggio al 9 luglio andranno in scena “I sette a Tebe”, “Le Fenicie” e “Le rane”. Tra i volti noti i comici Ficarra e Picone, nei panni di Xantia e Dioniso
Siracusa, l’avvenire del mondo si giocherà con i grandi classici

Il teatro e la città. Potrebbe essere questo il titolo del 53° ciclo delle rappresentazioni classiche della Fondazione Inda che avrà inizio al Teatro Greco di Siracusa il prossimo 6 maggio. Lo era anche nell’Atene del V secolo a. C., un’epoca in cui il teatro e la città si fondevano naturalmente e senza distinzioni, e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.