Sinistra, altro che lista unica. Sui voucher dà tre voti diversi

Sei “presunti senatori” di Campo progressista si esprimono a favore del testo, i bersaniani di Articolo 1-Mdp escono dall’Aula, gli ex Sel di Fratoianni contrari
Sinistra, altro che lista unica. Sui voucher dà tre voti diversi

Nessuna sorpresa al Senato: il governo Gentiloni ottiene la fiducia, anche grazie alle numerose assenze tra i banchi di Forza Italia e dei verdiniani. La maggioranza sopravvive in virtù di un quorum bassissimo: si contano appena 144 sì e 104 no. La manovra è legge, e sono legge (di nuovo) anche i voucher. Hanno una […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.