Sindaco italiano “pro-curdi” arrestato all’aeroporto di Istanbul: “Fatto surreale”

La disavventura del primo cittadino salernitano impegnato in progetti umanitari
Sindaco italiano “pro-curdi” arrestato all’aeroporto di Istanbul: “Fatto surreale”

Ankara, dopo aver arrestato decine di sindaci dell’Hdp, il partito filo curdo, ora è passata a quelli italiani, rei di sostenere i diritti umani di questo popolo martoriato”. Sono le prime parole che pronuncia il sindaco Massimiliano Voza appena sbarcato dal volo Istanbul-Fiumicino dopo aver passato la notte rinchiuso in una camera di sicurezza del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.