Sigilli al ristorante “È la cassaforte della camorra a Milano”

Sigilli al ristorante “È la cassaforte della camorra a Milano”

Tra i Naviglie piazza del Duomo, attaccato alle colonne di San Lorenzo. È “Donna Sophia”, ristorante dal 1931 che secondo la Dia di Napoli, negli anni, è stato utilizzato per riciclare i soldi della camorra. Il provvedimento di sequestro è stato notificato a imprenditori napoletani riconducibili alla famiglia Potenza. Tra le unità immobiliari sequestrate, oltre […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.