Si lega all’Islam radicale, tunisino rimpatriato

Si lega all’Islam radicale, tunisino rimpatriato

Ricorda molto il percorso di Anis Amri, il giovane tunisino responsabile dell’attentato al mercato natalizio di Berlino, la storia di Ridha Aissaoui, 37 anni, anche lui di nazionalità tunisina, espulso ieri dall’Italia “per motivi di sicurezza dello Stato”. Aissaou era detenuto per reati comuni nel carcere di Treviso, ma era stato segnalato per aver manifestato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.