“Sesso in sagrestia e molestie”: tutte le accuse al cardinale Pell

La polizia australiana ha aperto il fascicolo nel luglio 2016: deve rispondere di pedofilia e stupro
“Sesso in sagrestia e molestie”: tutte le accuse al cardinale Pell

Fu nel luglio del 2016 che la polizia australiana aprì un nuovo fascicolo sul cardinale George Pell per abusi su minori. La delicatezza dell’inchiesta e le implicazioni diplomatiche imposero prudenza e tatto: i detective della speciale Task force Sano istituita dalla Royal Commission into Institutional Responses to Child Sexual Abuse, la commissione governativa creata nel […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.