Corruzione Roma, l’ex sottosegretario e l’incontro con Berlusconi: “Sembravo io il Cavaliere e lui Lino Pizza, come leccava”

La raccomandazione. Il faccendiere affronta anche la questione “di un comandante della Gdf che vorrebbe la collocazione ai Servizi”
Corruzione Roma, l’ex sottosegretario e l’incontro con Berlusconi: “Sembravo io il Cavaliere e lui Lino Pizza, come leccava”

Accade, nella storia politico-giudiziaria di questo Paese, che a un certo punto i faccendieri si sentano autentici Padreterni. È un vortice che parte da Flavio Carboni, passa per Luigi Bisignani, e adesso arriva a Raffaele Pizza detto Lino, uno dei tre fratelli Pizza. Leggere per credere: “Vabbè io poi misi l’accordo Pino Sottosegretario… poi mi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.