Sean Penn regista, per aiutare l’Africa non serve fare un film

Alla quinta prova dietro alla macchina da presa con “Il tuo ultimo sguardo”, l’attore premio Oscar crea un disastro, apprezzato solo dall’8% del pubblico
Sean Penn regista, per aiutare l’Africa non serve fare un film

Si sbaglierebbe a sottostimare, addirittura snobbare, il Sean Penn regista. Nato il 17 agosto 1960 a Santa Monica, California, l’uomo è famoso per quel che ha fatto davanti alla macchina da presa, e come altrimenti? I suoi sforzi gli hanno fin qui garantito i favori del pubblico, un solido plauso critico e una miriade di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.