“Se mi ammazzi diventi uguale me, anche se mi tolgo la divisa e la brucio”

In libreria - Alessandro Carlini racconta Uber Pulga, “Partigiano in camicia nera”
“Se mi ammazzi diventi uguale me, anche se mi tolgo la divisa e la brucio”

Pubblichiamo uno stralcio del “Partigiano in camicia nera” che racconta la storia di Uber Pulga, fascista e repubblichino. Mandato come spia tra i partigiani, aderirà alla Resistenza e sarà fucilato dai fascisti   Uber a stento trattiene la rabbia e non sa se spiegarsi meglio col partigiano o saltargli al collo per metterlo a tacere. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.