“Se l’Ue vuole l’austerità portiamo il deficit al 3%”

Strappo con la Merkel - Senza flessibilità, per evitare tasse e tagli, Renzi sceglierà di sfondare i vincoli di bilancio. Ma così mette nei guai Draghi. Torna la minaccia dello spread
“Se l’Ue vuole l’austerità portiamo il deficit al 3%”

Non è un periodo facile per Matteo Renzi: tra la crescita che non c’è, i sondaggi sul referendum, le difficoltà delle banche e il ruolo da comprimario in Europa i motivi di depressione non gli mancano. Le frasi che ha buttato lì ieri sull’Ue – all’indomani dello smacco di Bratislava – non sono però solo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.