“Scorte? I politici non sono più a rischio”

Il sottosegretario M5S all’Interno: “Cambieremo gli indicatori di valutazione”
“Scorte? I politici non sono più a rischio”

Cinquecentosessanta scorte in Italia contro 165 in Francia, 40 in Germania, 20 in Gran Bretagna. E spesso, nelle valutazioni del rischio, i ministri sono di manica più larga rispetto a prefetti e questori a cui spetta, tecnicamente, stabilire chi sia in pericolo e chi no. L’abbiamo scritto ieri e volevamo parlarne con il sottosegretario agli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.