Schwazer: Il doping è ieri, domani c’è Rio

Com’era prevedibile, ieri nella cornice incantata delle Terme di Caracalla Alex Schwazer ha stravinto i 50km di marcia nei Mondiali a squadre, guadagnandosi con la seconda prestazione planetaria stagionale cronometricamente extralusso, al rientro dopo 3 anni e 9 mesi di squalifica per doping, anche il diritto a partecipare ai Giochi di Rio. Ma “com’era prevedibile” […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.