Schiaffone Onu all’Italia: “Deve garantire l’aborto”

Il rapporto del Comitato per i diritti umani censura il governo sull’interruzione di gravidanza ma anche su tortura, detenzione e rimpatrio dei migranti e diritto all’adozione gay
Schiaffone Onu all’Italia: “Deve garantire l’aborto”

L’Onu boccia l’Italia. L’elenco delle materie è lungo: aborto, immigrazione, tortura, stepchild adoption, ma anche lotta alle discriminazioni razziali e sessuali, violenze commesse dalle forze dell’ordine, libertà di informazione e carceri. Il verdetto arriva dal Comitato per i diritti umani. Il sesto rapporto sull’Italia conta 9 pagine molto sintetiche. L’aborto, tanto per cominciare: il Comitato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.