Scafarto si difende: “Solo errori, non ho mai falsificato le prove”

Scafarto si difende: “Solo errori, non ho mai falsificato le prove”

“In 23 anni di servizio non ho mai falsificato alcuna prova”. Gianpaolo Scafarto, l’ufficiale del Noe indagato per falso dalla procura di Roma nell’ambito dell’inchiesta Consip, si difende e nega ogni tipo di dolo nel suo operato. “Creare prove fatte contro un indagato, chiunque egli sia, è davvero un gesto scellerato e io non l’ho […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.