Sarà pure “solo rock and roll” ma ha già cambiato la storia

La cosa ulteriormente incredibile del concerto dei Rolling Stones a Cuba è che, se anche togli la retorica, resta comunque tanto. Tantissimo. “Sappiamo che anni fa era difficile ascoltare la nostra musica a Cuba, ma siamo qui a suonare”, ha detto Mick Jagger. Aggiungendo poi: “Penso che davvero i tempi stiano cambiando. Non è vero?”. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.