» Cultura
mercoledì 22/03/2017

Sangue e siccità nel duro outback australiano

Sangue e siccità nel duro outback australiano

Come si costruisce un perfetto colpo di scena finale: è la magistrale lezione di una giornalista inglese che sin da piccola vive nella sterminata Australia. Si chiama Jane Harper e Chi è senza peccato è il suo primo thriller. Un esordio che già ha mietuto premi e traduzioni in oltre venti Paesi, destinato a diventare […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cultura

Non produciamo più bellezza. E siamo infelici

Cultura

Manet, le luci a Parigi e l’inquietudine della modernità

Fresu e Devil Quartet colgono l’Italian style
Cultura
Carpe diem

Fresu e Devil Quartet colgono l’Italian style

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×