San Severo, arriva il coprifuoco: “Meglio la mafia, ora è il caos”

Puglia - Indagini a tappeto dopo le rapine e gli spari sui mezzi delle forze dell’ordine. E in strada c’è chi rimpiange i vecchi boss
San Severo, arriva il coprifuoco: “Meglio la mafia, ora è il caos”

Sembra il far west. Colpi di pistola contro le camionette dei carabinieri, negozi rapinati in pieno giorno e in pieno centro. San Severo, provincia di Foggia, Italia, 60 mila abitanti, fra il Gargano e Padre Pio, dove è stato assessore alla legalità l’attuale governatore della Puglia, Michele Emiliano, sotto scacco da sempre della mafia, strozzata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.