San Leone, nel regno del “Capo”

Intimidazioni. Saracinesche giù. Un commerciante: “Purtroppo non possiamo rischiare”
San Leone, nel regno del “Capo”

Ecosì la città ascolta il capo. Abbassa le saracinesche in corso Indipendenza. Perché lo ha chiesto il capo. San Leone è un quartiere difficile, dentro sparisce l’ambizione da mitteleuropa che a brani Catania ha preteso di esibire. Non bastano i caffè concerto, l’Università, un sindaco come Bianco, quello che qualcuno ha pensato illuminato, nei primi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.