Salvini anticasta va ai 90 all’ora ma non vuole pagare la multa

Con la solita scusa dei “motivi di sicurezza” ha presentato ricorso contro l’ammenda
Salvini anticasta va ai 90 all’ora  ma non vuole pagare la multa

Matteo Salvini e il suo autista sono in corsa per le Amministrative di Milano. E in città vanno davvero forte, a 87 km all’ora per l’esattezza. Quando beccano la multa però non fanno i milanesi che pagano, ma mettono in mezzo gli avvocati del partito. Tutto per non corrispondere 165 euro di sanzione al Comune […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.