Sala, la vittoria ai rigori e il “no” a 30mila euro

L’evento con il premier - La chiusura della campagna elettorale di Mr Expo

A cinque giorni dal voto, alfine Matteo Renzi è venuto a Milano a sostenere il candidato sindaco Giuseppe Sala. Al Barrio’s di don Gino Rigoldi, cappellano del carcere dei minori Beccaria, nell’estrema periferia milanese, davanti a una platea non immensa. Doveva essere una vittoria facile, con Mr. Expo. Invece è il presidente del Consiglio a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.