S’accontenta di poco: fare la minoranza

Assieme ai prodiani e a quel che resta dei Ds, punta a fare l’opposizione a Matteo
S’accontenta di poco: fare la minoranza

Andrea Orlando alla fine può dirsi soddisfatto. Perché naturalmente non c’è mai stata partita e lui giocava sul secondo posto. Ma il circa 20% ottenuto alle primarie – un po’ meno di quanto previsto – gli consegna la leadership di una piccola minoranza del Pd che, se si aggiungono i voti di Michele Emiliano, si […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.